10%

23.50 21.15

Criminologia e sociologia della devianza

COD: 9788813340148 Categorie: , , Tag: , ,

1 disponibili

Descrizione

Questo è un libro sulle teorie criminologiche che rifiuta l’impostazione didattico-manualistica per abbracciarne una antologico-genealogica. Un libro che non vuole proporre una sintesi delle differenti teorie e ricerche sociologiche in ambito criminologico, ma che invita all’analisi e all’approfondimento delle stesse; un libro fatto di libri e che si legge solo attraverso altri libri.
Corredandoli con brevi introduzioni, commenti, schede e note biobibliografiche, questo testo raccoglie alcuni brani dei principali scritti di criminologia e di sociologia della devianza attraverso i quali si compie il passaggio dallo studio del crimine a quello del criminale, da quello della criminalità a quello della paura della criminalità e dell’insicurezza. Nel ripercorrere tali ricerche, che da Cesare Beccaria ad oggi si sono susseguite con orientamenti scientifici sempre diversi, senza alcuna pretesa di esaustività, questo lavoro intende riaprire un discorso critico sull’epistemologia e sulla metodologia della ricerca in ambito criminologico.Con testi di Zygmunt Bauman, Cesare Beccaria, Ulrich Beck, Howard Saul Becker, Jeremy Bentham, Censis, Adolfo Ceretti, Roberto Cornelli, Richard Andrew Cloward, Émile Durkheim, Enrico Ferri, Michel Foucault, Raffaele Garofalo, Istat, I.C.S.A., Edwin McCarthy Lemert, Cesare Lombroso, Robert King Merton, Lloyd Edgar Ohlin, Osservatorio Europeo sulla Sicurezza, Robert Ezra Park, Adolphe Quételet, Edwin Hardin Sutherland, Gabriel Tarde, Ian Taylor, Paul Walton, Jock Young.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.474 kg

Dettaglio prodotto

  • ISBN : 9788813340148
  • Anno di Pubblicazione : 2014

about the author